Il nostro, il vostro 2013

Fare gli auguri per il nuovo anno non mi è mai piaciuto davvero. Mi ha sempre dato la scomoda sensazione di mettere nelle mani del fato o di chissà quale entità superiore, speranze e aspettative.
Quest’anno però ho proprio voglia di augurare cose per l’anno a venire. Le auguro a voi, che leggete le mie parole nonostante la mia assenza ed incostanza nel gestire queste pagine, le auguro alle persone che ho nel cuore e un po’ a me perché ne ho l’urgenza.
Buon anno, quindi!
Che sia un anno ricco di cose da fare, fatiche e conseguenti soddisfazioni. Ché la ricchezza economica facile e avulsa dal reale valore di chi la possiede, così come ci è stata propinata a modello ideale di vita in questi ultimi anni, non ha davvero consistenza. E a noi il vuoto non piace.
Che questo 2013 porti idee nuove e queste idee trovino in chi le ha avute la forza di essere realizzate.
Che in ognuno di questi 365 giorni che si snoccioleranno con inesorabile precisione temporale, ogni donna e uomo che amo, trovino il favore del vento, nella direzione verso il loro porto.
Che il 2013 sia un anno in cui ognuno di noi sappia riconoscere con lucidità le emozioni e i sentimenti che prova e che troviamo, cercandola, la via per farli esprimere al meglio, con tutta la loro irruenza.
Che sia un anno pieno di cani, gatti, animali e bambini, propri e altrui.
Che il 2013 riservi a tutti lo spazio per il gioco e che almeno una volta al giorno, per chi ne è capace, regali una risata di quelle che fa risuonare la volta celeste. “Li risati cu li scàccani” come diceva la Nonna Lillina.
Che il 2013 sia un anno di nuovi apprendimenti, di studio o di prassi. Un anno di libri belli.
Un anno di fiabe narrate la sera, prima di dormire, all’orecchio di chi le sa apprezzare.
Che il 2013 sia tanto magnanimo da lasciar apparire di tanto in tanto, cose luccicanti e preziose… Un gioiello donato a una persona importante, la scia di una fata, brillantini di polvere sospesi, investiti da un raggio di sole che entra attraverso la finestra.
Che la strada di chi sa camminare al giusto passo sia quest’anno luminosa di giorno e buia di notte, da permettere il silenzio e il riposo. E che questa stessa strada, sia quest’anno piena di curve, di ricche soste e deviazioni, utilissime perdite di tempo, senza perder di vista la meta.
A voi e a me, buon 2013!

Annunci

One thought on “Il nostro, il vostro 2013

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...